Studio Minerva | Osteopata a Milano

Il blog della salute

Yoga vs Pilates: come scegliere la giusta disciplina per i vostri bisogni

| 1 commento

Vi siete mai chiesti quale sia la differenza tra Yoga e Pilatesdifferenza yoga pilates

Il Pilates e lo Yoga vengono spesso confusi come fossero la stessa cosa. Entrambe le discipline si concentrano su regolazione del respiro, consapevolezza durante la pratica e allineamento, ma questo non significa che possano essere usate in maniera intercambiabile.

E’ importante capire quali sono le differenze chiave: sulla base dei vostri obiettivi, della vostra forma fisica e delle caratteristiche del vostro corpo, una disciplina potrebbe essere più appropriata dell’altra.

Tradizionalmente lo Yoga tocca la dimensione spirituale, fisica e mentale. Benché esistano moltissime scuole di yoga, gli stili più popolari sono Hatha e Ashtanga. Questi tendono ad includere più pose fisse rispetto al Pilates ed utilizzare pochi oggetti al massimo un cuscino, ed un blocco.

Il Matwork Pilates è fatto principalmente sul pavimento e si focalizza sul tronco (tutta la parte compresa tra ascelle e bacino). Le classi di Mat-Pilates utilizzano piccoli strumenti come l’anello per Pilates, le palle mediche, le palle anti-stress e i rulli di schiuma. Il Pilates può anche essere fatto sulle macchine, aiutando i partecipanti a lavorare contro delle resistenze. I più popolari sono il Reformer e la Cadillac Chair.

Qual’è quindi la disciplina migliore per voi?

Se avete l’osteoporosi:

L’Osteoporosi è una condizione in cui le ossa hanno una densità più bassa di quella ottimale.

Per migliorare la densità ossea è necessario lavorare contro la gravità, e sovraccaricare i tessuti progressivamente e in modo appropriato. La maggior parte delle lezioni di yoga, e molte classi di Mat-Pilates, si basano principalmente sul proprio peso corporeo. Quindi, a meno che non si indossi un giubbotto con pesi o vi portiate i manubri a lezione, meglio evitarli.

Focalizzatevi invece su lezioni di Pilates in cui sono utilizzati i macchinari, o almeno le classi che includono esercizi con piccoli pesi. Per proteggere l’integrità della colonna vertebrale, basta dire al proprio istruttore che si vuole mantenere una colonna lombare neutra, e dare priorità agli esercizi di estensione della parte alta della schiena (pensate agli esercizi dove si tira in fuori il petto) piuttosto che a esercizi che richiedono la flessione (come gli addominali crunch).

Se volete perdere peso:

Scegliete lezioni di Yoga flow , le classi di Pilates con le macchine e/o le classi di Mat-Pilates che includono l’utilizzo di oggetti di supporto come le palle mediche.

Detto questo, non fatevi ingannare: fare qualche lezione di Yoga o Pilates non vi farà dimagrire all’istante. Il Pilates rafforzerà il vostro tronco e migliorerà la vostra coordinazione, lo Yoga migliorerà il vostro equilibrio e la vostra mobilità, ma per perdere peso dovrete anche migliorare il vostro metabolismo.

Fate attenzione alla dieta e fate esercizi ad alta intensità come l’interval training, se siete già molto allenati, oppure un allenamento aerobico come la corsa o la cyclette.

Se siete stressati:

Visto che entrambe le discipline si basano su consapevolezza e respiro profondo, entrambe possono portare benefici, ma più vi trovate in uno stato di stress prolungato più la disciplina adatta è lo Yoga Ristorativo.

Non importa quale disciplina scegliete, cercate classi dove c’è un rapporto studente-insegnante ben bilanciato, così da essere certi di essere ben seguiti dal vostro insegnante e poter sfruttare al meglio quel momento di relax.

fonte: theglobeandmail.com

Un commento

  1. Pingback: Postura in gravidanza - Studio Minerva | Osteopata a Milano

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.